Una donna che legge un codice a barre su un pacchetto con un computer portatile dietro

I codici a barre sono presenti nella nostra vita quotidiana. Possiamo trovare questo sistema, che ci permette di codificare numeri e lettere per mezzo di un'immagine, in diversi formati che codificano in modi diversi. Ognuno di essi è progettato per soddisfare uno scopo specifico, a seconda delle informazioni che raccolgono. Ci sono due gruppi principali: codici monodimensionali e codici bidimensionali che possono raccogliere più o meno informazioni a seconda del tipo.

Questa volta spiegheremo come sapere se un codice a barre è falso, in particolare il codice EAN (European Article Number). L'EAN o IAN (International Article Number) è uno dei più usati, visto che lo vediamo sui prodotti venduti nei negozi. Sono usati per identificare gli oggetti. Il codice EAN-13 è diffuso in Europa e nella maggior parte del mondo, ad eccezione degli Stati Uniti e del Canada, dove si usa l'UPC (Universal Product Code).

Certificare i codici a barre


Il codice EAN è approvato secondo gli standard GS1. Permettono a chiunque di leggere un codice a barre, poiché creano un "linguaggio comune" per i produttori e i distributori internazionali. Questi standard identificano gli articoli, li catturano in un'immagine formata dal codice a barre e permettono di strutturare gli scambi di informazioni.

Prima che un prodotto identificato con un codice EAN possa essere immesso sul mercato, deve essere acquistato. Per fare questo, è necessario trovare un certificatore ufficiale che fornisca codici EAN certificati.

Rileva rapidamente un falso codice EAN...


A volte, possiamo trovarci di fronte a un codice a barre EAN contraffatto senza saperlo. Che si tratti di un errore o di una frode, potrebbe essere stato acquistato o già stampato sul prodotto. Qualunque sia la ragione, si dovrebbe evitare di avere a che fare con codici EAN falsi, perché questo può portare a problemi.

Modello di un codice a barre EAN

Se, utilizzando un lettore o uno scanner , il codice non può essere decifrato, si tratta sicuramente di un errore. Un'altra possibilità è che, quando si leggono le linee bianche e nere del codice, il numero non corrisponde alla figura sottostante. Questi due casi sono i più facili da individuare.

… o uno più elaborato


Decifrare un codice a barre EAN è molto semplice: basta conoscere la posizione dei numeri, e ti daranno tutti i dettagli. Le prime due cifre indicano il paese d'origine, mentre le cinque successive corrispondono all'identificatore dell'azienda che ha fabbricato il prodotto. Quelli tra l'ottava e la dodicesima posizione appartengono alla voce specifica.

Infine, il codice a barre termina con una cifra di controllo, che serve a confermare che il codice è corretto. Per ottenerlo, sommiamo i numeri delle posizioni dispari, moltiplichiamo il risultato per tre e aggiungiamo le cifre delle posizioni pari. Dopo questo, arrotondiamo il risultato alla prossima decina superiore e la cifra di controllo sarà l'importo necessario per raggiungere l'arrotondamento. In altre parole, se il risultato è diverso dalla cifra di controllo, avremmo un codice EAN falso.

Come ultima opzione per verificare la veridicità del codice, possiamo inserire il numero completo nel motore di ricerca GS1 e controllare che le informazioni corrispondano.

Se hai ancora dei dubbi sui codici a barre, contatta il gruppo tecnico di Logiscenter e ti aiuterà con tutto ciò di cui hai bisogno.