Un codice a barre sovrapposto a due donne che guardano dei vestiti in un negozio

Il codice a barre è un sistema che ci permette di codificare numeri e lettere utilizzando un'immagine. Esiste grande varietà di tipi di codici a barre, a seconda del sistema di codifica che utilizzano. Ognuno di loro è progettato per svolgere una funzione specifica, a seconda della tipologia di informazioni che raccolgono. Ci sono codici monodimensionali e bidimensionali, che possono memorizzare più o meno informazioni. Uno dei più usati è il codice EAN (European Article Number) o IAN (International Article Number), utilizzato per identificare i prodotti venduti nei negozi.

Il codice EAN-13 è ampiamente utilizzato in Europa e nella maggior parte del resto del mondo, ad eccezione degli Stati Uniti e del Canada, dove viene utilizzato l'UPC (Universal Product Code). Questo ha una cifra in meno (12). Il modo più semplice e più comune per leggere un codice a barre è quello di utilizzare un lettore o scanner, poiché permettono di interpretarlo rapidamente. Ora, impariamo a decifrare manualmente un codice a barre EAN.

Leggere manualmente un codice a barre EAN


I codice a barre EAN hanno una lunghezza fissa e uno spazio relativamente piccolo. È rappresentato da un insieme di strisce verticali e di spazi vuoti - entrambi di larghezze diverse - che si traducono in un numero di 13 cifre che di solito è appena sotto di esse.

Per decifrare un codice a barre EAN, la chiave è la posizione dei numeri. I primi due indicano il paese d'origine. Nel caso della Spagna, questo è 84. I cinque numeri successivi corrispondono all'identificatore dell'azienda che ha fabbricato il prodotto. Quelli tra l'ottava e la dodicesima posizione appartengono al prodotto specifico.

Infine, il codice a barre termina con una cifra di controllo, che serve a confermare che il codice è corretto. Per ottenerlo, dobbiamo sommare i numeri delle posizioni dispari, moltiplicare il risultato per tre e aggiungere le cifre delle posizioni pari. Dopo questo, arrotondiamo il risultato alla prossima decina superiore e la cifra di controllo sarà l'importo necessario per raggiungere l'arrotondamento.

Modello di un codice a barre EAN

Quindi, se prendiamo in considerazione questi elementi, saremo in grado di identificare a quale prodotto, azienda e paese appartiene il codice a barre.

Perché abbiamo bisogno di un codice a barre?


Qualsiasi prodotto che deve essere commercializzato nei negozi deve avere un codice a barre unico. I codici EAN sono obbligatori in settori come la vendita al dettaglio e il cibo. Infatti, non sono quasi mai utilizzati in altre attività. Poiché permettono di includere le 12 cifre di un articolo di magazzino in uno spazio relativamente compatto, è stato sviluppato principalmente per soddisfare le esigenze di stoccaggio dell'industria al dettaglio, in quanto permette un facile controllo dell'inventario.

Se i codici EAN sono richiesti, devono essere acquistati. Questi vengono acquistati da aziende certificate, che assegnano un codice a barre unico da aggiungere alla confezione del prodotto. Una buona opzione per includere i codici sui vostri prodotti è quella di optare per una stampante di codici a barre, con la quale potrete stamparli su adesivi o sulla confezione stessa.

Se hai ancora dei dubbi sui codici a barre, contatta il gruppo tecnico di Logiscenter e ti aiuterà con tutto ciò di cui hai bisogno.