La maggior parte dei professionisti dei settori che utilizzano codici a barre non solo li conoscono, ma possono riconoscerli a colpo d'occhio. Qui esaminiamo i principali tipi di codici a barre.

Naturalmente, ci sono molti tipi di codici a barre e ciascuno di questi codici è destinato a svolgere una funzione specifica. A seconda del tipo di azienda e del settore, alcuni tipi di codici verranno utilizzati più frequentemente di altri, ma è molto interessante ripassarli tutti. In questo tipo di riepilogo, elencheremo i principali tipi di codici a barre.

EAN



code eanCodice a barre EAN (European Article Number). Questo è il tipo di codice a barre utilizzato per contrassegnare i prodotti scansionati da un registratore di cassa. I simboli EAN hanno una lunghezza fissa e sono obbligatori in settori come la vendita al dettaglio o nel settore alimentare.

Sono ampiamente utilizzate nei magazzini per controllare l'inventario dato che consente di includere 13 cifre in uno spazio relativamente piccolo,. Questo tipo di codice a barre è stato originariamente sviluppato in Europa e in seguito il suo utilizzo si è diffuso nel resto del mondo, ad eccezione degli Stati Uniti e il Canada.

UPC



code upcCodice a barre UPC (Universal Product Code). Molto simile al tipo EAN ma sviluppato e utilizzato principalmente negli Stati Uniti ed in Canada.
L'altra differenza principale con il codice EAN è che include una cifra in meno, 12 cifre.

Ai giorni d’oggi esiste un accordo e l'uso sia di EAN che di UPC è accettato in tutto il mondo e riconosciuto da tutti i lettori moderni.

Sia EAN che UPC sono tipi di codici a barre che consentono solo la codifica dei numeri. Per codificare anche le lettere, esistono altri tipi di codici a barre come quelli indicati di seguito.



Code 39



code 39Codice a barre codice 39 (codice 3 di 9). Alcune industrie dovevano codificare sia lettere che numeri in un codice a barre. Per soddisfare questa esigenza, emerge il Codice 39, senza dubbio il tipo di codice a barre più popolare e più utilizzato, essendo in realtà il codice a barre standard nelle industrie non legate al settore alimentare.

Il codice 39 è in grado di codificare numeri, lettere maiuscole e alcuni caratteri speciali (+, -,., ). In cambio, il codice 39 produce codici a barre relativamente lunghi, il che è uno svantaggio in alcuni casi in cui l'etichetta con il codice a barre deve avere una lunghezza limitata.



Code 128



code 128Il codice a barre Code 128 è un codice a barre ad alta densità. Data la necessità di avere una più ampia selezione di caratteri rispetto al Cod 39 in uno spazio più compatto, emerge il Codice 128. È un codice a barre utilizzato principalmente nel settore dei trasporti.

Consente di codificare tutti i caratteri nella tabella ASCII.



ITF



PostnetCodice a barre "Interleave Two of Five". Ampiamente usato nel settore dei trasporti per identificare le scatole che compongono una spedizione. In generale, all'interno della scatola etichettata con un codice ITF ci saranno i prodotti destinati a negozi o magazzini, che a loro volta saranno etichettati con codici a barre EAN o UPC.

POSTNET



PDF417Il codice a barre Postnet (Postal Numeric Encoding Technique) è un tipo di codice a barre utilizzato esclusivamente dal servizio postale degli Stati Uniti per codificare indirizzi e codici postali delle spedizioni.

PDF417


PDF417Codice a barre PDF 417. Questo tipo di codice a barre è noto come codice a barre bidimensionale o 2D. È una simbologia ad alta densità che ricorda in qualche modo un cruciverba. La differenza tra questo tipo di codice a barre e quelli precedenti è che il tipo PDF417 è un file di dati portatile. Utilizzato per la documentazione ufficiale in alcuni paesi, in uno spazio molto ridotto in questo codice è possibile codificare il nome di una persona, la foto del suo viso e persino una serie di dati di riferimento.

L'acronimo PDF sta per Portable Data File e il numero 417 indica che ogni modello nel codice è composto da 4 barre e spazi e ogni modello è lungo 17 unità. Creato nel 1991, è oggi uno standard internazionale con il codice ISO / IEC 15438.



QR


QRI codici QR (Quick Response code) sono l'evoluzione del codice a barre lineare. È un codice bidimensionale che consente una maggiore densità di archiviazione e racchiudere più informazioni in meno spazio. La sua facile decodifica consente loro di essere letti sia con un telefono cellulare che con lettori ad alte prestazioni. Può contenere informazioni di oltre 4.000 caratteri alfanumerici.



Datamatrix


DatamatrixIl Datamatrix o codifica dati 2D è un codice a barre bidimensionale che ha una forma quadrata come quella del QR, ma a differenza di questo è solo in grado di memorizzare 2.335 caratteri alfanumerici. Un'altra differenza rispetto al codice QR è che non può essere decodificato dai telefoni cellulari.

Nonostante queste limitazioni, il grande vantaggio dei codici Datamatrix è la loro elevata affidabilità di lettura grazie al loro sistema di informazione ridondante e alla correzione degli errori che consente loro di essere leggibili anche con superficie danneggiata. Un altro grande vantaggio è che per la lettura non è necessario un contrasto elevato.



DotCode


DotCodeDotCode è un tipo di codice a barre 2D appositamente progettato per garantire la leggibilità quando stampato con stampanti a inchiostro ad alta velocità o stampanti laser.

Il DotCode ha una forma rettangolare ed è costituito da punti distribuiti in righe e colonne che devono seguire regole di distribuzione specifiche affinché il codice sia valido.



GS1 Datamatrix


gs1Dall'inizio del 2019, al fine di ridurre al minimo la contraffazione dei medicinali, è diventata obbligatoria la loro tracciabilità in tutto il mondo. Da qui in poi, i codici GS1 Datamatrix iniziarono ad essere utilizzati. Questo tipo di codice consente di codificare da chi produce il farmaco a chi lo vende, consentendo così di registrare l'intera catena di produzione-distribuzione.

Naturalmente giorno dopo giorno e poiché le esigenze del settore variano, possono apparire nuove simbologie. Ma queste sono le principali simbologie di codici a barre e codici 2D attualmente in uso.


Ogni azienda, a seconda della sua attività e delle sue esigenze, fa diversi usi di questi codici a barre e codici 2D. Tutto ció diventa essenziale al momento dell’acquisto di un lettore poiché non tutti i codici possono essere letti da tutti i lettori.

Se hai bisogno di consigli o semplicemente ottenere un parere dei nostri esperti chiamaci al nostro numero di contatto.



Link correlati